Il risparmio sul costo delle linee di alimentazione

Attualmente le linee di alimentazione prevedono piu cavi, a seconda del numero di punti luce che si intendono coordinare in base all'alternanza di spegnimenti o accensioni che l'elettrotecnica ha messo a disposizione: un esempio i lampioni dispari accesi e quelli pari spenti, dopo una certa ora.

Per quanto apprezzabile il sistema di risparmio energetico, tipico delle lampade classiche (sodio ad alta o bassa pressione, ioduri o quant'altro), il sistema comunque prevede un neutro comune e le fasi distribuite sui gruppi di lampade che si vogliono accendere o spegnere, un quadro elettrico a monte delle linee, contenente crono orologi, crepuscolare (comune/i alle linea di consenso principale), teleruttori, da cui si diramano i cavidotti di alimentazione alle lampade, di solito collegate in parallelo o più paralleli, a seconda della disposizione che si vuole ottenere.

Il costo delle linee, quadri e accessori vari e' significativo, ma con il sistema Samec si ottengono benefici economici che, in fase di progetto, possono essere quantificati in un risparmio del 10% sul consuntivo.